Minimalismo Consapevole: 10 consigli per iniziare

di Gabriele Tagliavia

 

Il minimalismo può essere un percorso difficile da intraprendere, sopratutto perché non è semplice abbandonare le nostre vecchie abitudini o preconcetti.

Esistono inoltre tantissimi tipi di minimalismo e ognuno è libero di incarnare i suoi principi come meglio crede.

E' un viaggio personale ma può nascondere alcuni tranelli e pericoli per la nostra salute.

Ecco perché, indipendentemente da come vorrai vivere l'essenziale, ci sono alcuni consigli che ritengo indispensabili per evitare di trasformare questa esperienza in una fonte di nuova frustrazione e insoddisfazione.

 

1. Il minimalismo non ha regole

Quando prendiamo la decisione di rendere la nostra vita più semplice traiamo spesso ispirazione da chi prima di noi ha percorso questo cammino.

Pertanto possiamo cadere nell'errore di cercare e darci regole per imitare lo stesso stile di vita di altri minimalisti.

Considera invece che il minimalismo è un percorso che si adatta e si adegua al tuo personale modo di vivere e condurre la tua vita.

Ognuno pratica il minimalismo a modo proprio.

L'unico motivo del tuo agire dovrebbe essere la semplice ricerca di uno stile di vita leggero, privo di inutili pesi e ricco di significato.

2. Non c'è un numero definito di cose da possedere

Minimalismo non significa possedere pochi oggetti, ne possederne un numero definito.

Non sarai migliore se avrai meno di 100, 50 o 20 oggetti,

Al contrario, tentare di raggiungere uno specifico obiettivo relativo al numero di oggetti da possedere può rendere il percorso carico di ansie e aspettative.

Ricorda che nel minimalismo ciò che conta non è il traguardo ma le piccole scelte che compirai giorno dopo giorno.

3. Prenditi il tuo tempo

Anche per quanto riguarda il tempo ti sconsiglio di seguire in maniera pedissequa le indicazioni dei vari minimalisti sul web.

Ognuno ha bisogno del proprio tempo per decidere, valutare e considerare il proprio rapporto con gli oggetti e con il minimalismo.

Una settimana, un mese, un anno, tre anni...l'importante è iniziare a considerare in maniera diversa il valore delle cose, dei progetti e delle relazioni della tua vita, indipendentemente dal tempo di cui avrai bisogno per compiere le tue scelte.

4. Sii consapevole del processo

Diventare minimalisti non deve essere un processo automatico.

E' indispensabile accompagnare ogni fase di questo cambiamento con un atteggiamento consapevole, attento, privo di giudizio e focalizzato sul momento presente.

Quest'aspetto è decisamente importante perché è molto semplice passare da consumatori seriali a minimalisti seriali, approcciandosi ai due estremi con lo stessa tendenza alla compulsione.

Cerca, al contrario, di prestare sempre attenzione ai tuoi sentimenti, ai tuoi pensieri e alle sensazioni fisiche che provi durante il decluttering, ti aiuterà a capire come creare un minimalismo capace di farti realmente sentire meglio.

5. Cerca un compagno di percorso

Non devi necessariamente far tutto da solo.

Cerca una community online o una persona specifica che ti possa accompagnare in questo percorso, per aiutarti a superare i momenti più difficili o quelli in cui senti venir meno la motivazione.

6. Inizia dall'abbigliamento

Così come anche suggerito da Marie Kondo, inizia dai tuoi vestiti.

E' la categoria di oggetti più semplice da approcciare all'inizio ed è anche quella che ti darà più soddisfazioni.

E' molto probabile che il tuo armadio sia pieno di vestiti che non indossi più o che non ti piacciono più, troverai semplice sbarazzartene!

7. Non pretendere che anche gli altri diventino minimalisti

Quando l'entusiasmo iniziale è alle stelle potresti desiderare di convertire tutti i membri della famiglia e amici alla tua causa.

In realtà questo percorso è talmente personale che coinvolgere gli altri potrebbe essere controproducente per te e per loro.

Per quanto ti è possibile lascia che gli altri svolgano la loro vita come meglio credono.

Può essere difficile la convivenza con chi non condivide i tuoi stessi principi ma il minimalismo può nascere solo da un bisogno intimo e personale.

8. Accetta i tuoi limiti

Durante il percorso ti potresti accorgere di non riuscire a sbarazzarti di un determinato oggetto o più di uno. Potresti sentire la frustrazione derivata dalla tua incapacità di raggiungere il risultato che  ti eri prefissato/a.

Accogli invece quei limiti con compassione: in fondo se nessuno ti giudica nel tuo modo di vivere minimal, perché dovresti farlo tu?

9. Dona ciò che non vuoi più

E cosa fare di ciò che non ti serve più? Ho visto molti minimalisti disfarsi dei propri oggetti buttandoli nella spazzatura, altri li vendono per guadagnare qualcosa.

Io ti consiglio di cercare un ente benefico e donare tutto in beneficenza.

In questo modo darai ancora dignità alle cose di cui vuoi sbarazzarti permettendo ad altri di renderle nuovamente utili per i loro bisogni.

10. Tieni un diario

Come ultimo suggerimento ti consiglio di tenere un diario di tutto il processo, prendendo appunti sui tuoi traguardi, i tuoi progressi ma anche i tuoi limiti, difficoltà ed emozioni spiacevoli.

Questo ti aiuterà tantissimo per trovare sempre nuova motivazione e rendere il percorso più consapevole.

Scrivere nero su bianco ti permetterà di capire in maniera più chiara tutti quegli aspetti che stanno rendendo la tua vita più ricca di significato distinguendoli da quelli che, al contrario, stanno drenando inutilmente energie della tua riserva.

Segna le tue emozioni e i tuoi pensieri ogni giorno, ne trarrai enormi benefici.

 

Grazie per aver letto questo articolo!!!

Se ti interessano questi argomenti e vuoi seguire le attività del blog ti invito ad iscriverti alla Mailing list del sito da qui e a condividere sui social i post che ti sono piaciuti di più.

Se vuoi iniziare un percorso di meditazione consapevole e vuoi sapere prima di cosa si tratta puoi provare le prime meditazioni guidate scaricandole da qui, avrai la possibilità di svolgere le prime pratiche a casa tua.

 

Grazie per la lettura e a presto,

Gabriele

 


Ti potrebbe interessare

Scrivi commento

Commenti: 0